Luoghi della Cooperativa Teseo

LE ATTIVITA' DI PREVENZIONE

Progetto di prevenzione "TRENTUNO, LIBERI TUTTI"
Prevenzione tossicodipendenze
Prevenzione patologie correlate

TRENTUNO, LIBERI TUTTI: Progetto di prevenzione

Progetto di prevenzione triennale "TRENTUNO, LIBERI TUTTI"

La Cooperativa Sociale Teseo, come ente capofila di un’Associazione Temporanea d’Impresa con la Cooperativa Sociale ITACA di Conversano, ha ottenuto l’assegnazione da parte del Comune di Conversano di un progetto di prevenzione da realizzare sul territorio di Conversano denominato TRENTUNO, LIBERI TUTTI", interventi di prevenzione primaria delle tossicodipendenze e di inclusione sociale , finanziato ai sensi del DPR 309/’90 e gestito in collaborazione con Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Conversano, Azienda USL Ba/5 – Dip. Dipendenze Patologiche di Putignano, Istituto Magistrale "San Benedetto", Liceo Scientifico "Sante Simone", Ass. AGESCI Gruppo SCOUT Conversano1, Associazione "La corte dei miracoli", Circolo del Cinema "Atalante".

Nella prima parte del progetto si è realizzata una ricerca-intervento, che ha visto protagonisti i giovani di Conversano. Finalità ultima dell’azione di ricerca è stata quella di promuovere processi di partecipazione ed elaborare proposte di senso per favorire la diffusione di benessere tra i giovani.
Nell’ambito del progetto sono state realizzate attività ed eventi culturali che hanno visto partecipi ragazze e ragazzi di Conversano. Nell’arco dei tre anni vi sono state occasioni di formazione rivolte agli adulti (genitori, insegnanti, volontari, operatori del settore), nell’ambito di seminari tematici gratuiti di taglio socio-educativo.

Nelle due successive annualità si sono attivati percorsi di educazione socio-affettiva nei gruppi classe, scambi interculturali tra giovani, laboratori di cittadinanza attiva, laboratori teatrali e videolaboratori. Le attività hanno avuto come finalità un lavoro sull’autostima, la fiducia, la capacità di entrare in relazione positiva e cooperare nei gruppi formali e informali.

TRENTUNO, LIBERI TUTTI" è stata un’occasione per  i giovani di incontrarsi in contesti formali e informali e poter parlare di prevenzione e promozione del benessere, uno spazio in cui i ragazzi hanno suggerito agli adulti e agli educatori quali possano essere le strade percorribili per promuovere agio nella comunità e come mettersi in gioco per “liberare” la creatività e trovare spazi sociali da ri-costruire.

Prevenzione tossicodipendenze

  In questo ambito si distinguono tre diversi tipi d’intervento:

  1. Prevenzione primaria:
    l’insieme delle misure necessarie per evitare o almeno ritardare il più possibile il primo contatto con le sostanze,  nella convinzione che quanto più l’adolescente dispone di abilità e competenze strutturate, tanto maggiore è la probabilità che si astenga o adotti stili moderati di consumo; dato che l’abuso di sostanze tende ad insorgere e svilupparsi soprattutto tra i 12 e i 18 anni, è necessario potenziare gli sforzi preventivi per tutelare al meglio questa fase di crescita dell’individuo, affidandosi a diverse strategie.
  1. Prevenzione secondaria:
    l’insieme delle misure necessarie per limitare quanto più possibile le conseguenze di un comportamento pericoloso e quindi evitare che un uso sporadico e saltuario di sostanze si trasformi in vera e propria dipendenza (riduzione del danno).
  1. Prevenzione terziaria:
    s’intende il processo di riabilitazione e abbandono della dipendenza patologica.

La Cooperativa ha aderito al Forum Provinciale delle Tossicodipendenze con sede a Bari per promuovere azioni in rete sul territorio con altre associazioni del privato sociale.

La Cooperativa ha aderito, con altre associazioni del privato sociale del territorio, al Forum Territoriale del Terzo Settore di Conversano, per promuovere azioni in rete nell'ambito locale e facilitare la partecipazione del privato sociale ai tavoli di concertazione per la realizzazione del Piano Sociale di Zona in attuazione della L.R.17/2003.

Prevenzione ed educazione alla salute

Abbiamo rapporti continuativi, attraverso scambio di materiale informativo e aggiornamento formativo dei nostri operatori, con le seguenti realtà pubbliche e private presenti sul territorio:

- con l’Associazione C.A.M.A. (Centro Assisitenza Malati d'Aids)
- L.I.L.A. (Lega Italiana Lotta all’AIDS) di Bari, www.camalila.it, per quanto riguarda il problema di prevenzione di HIV-HCV, e malattie sessualmente trasmesse.

Provvediamo alla distribuzione di materiale informativo riguardante prevenzione delle tossicodipendenze ed educazione alla salute all'interno di Istituti Penitenziari e Servizi per le Tossicodipendenze del territorio, oltre che alla distribuzione di materiale informativo sulle terapie farmacologiche per persone con HIV e/o HCV.

torna su